Furu ike ya kawazu tobikomu mizu no oto

21 settembre 2008

Il bello e il cattivo tempo…….

E’ incredibile come possa il tempo meteorologico cambiare nell’arco di una settimana, impedendomi di scrutare il cielo stellato ad ogni mia rincasata alle quattro di notte e con la Rhapsodia In Blu di George Gershwin selezionata sull’iPod (iPod che grazie ad un programmino insulso di Ubuntu ha mandato a puttane le cover di circa 201, per un totale di 3711 canzoni: grazie, Rhythmbox!). Già durante le prime giornate di Luglio passate ad Amantea potevo gustare un vento fresco che dalla finestra penetrava nella carne tanto utilizzare la coperta, ma col passare dei giorni, e l’aumento della temperatura, e l’aumento di popolazione nel paesino resero dopo il giorno del mio compleanno quella brezza un  ricordo che poteva starci volentieri per il troppo caldo di quella sera. Quest’estate è cambiata improvvisamente, a giorni alterni come le targhe: attimi di divertimento puro controbilanciavano attimi di noia mortale che controbilanciavano momenti di crisi profonda che controbilanciavano catastrofi socio-comunali evitate sul filo del rasoio, e con dietro una scrupolosa cura del dialogo più della lotta greco-romana. Quest’estate nel giro dei nove mesi precendenti ha cambiato tutto. Io, da marxista semiconvinto e da socialista rinnegato alla sua fede, dovrei benvolere questo cambiamento, che nei suoi hot spot è stato più salutare che venefico. Ma la sensazione di scazzamento che si porta dietro come uno strascico di febbre taurina questa vacanza mi lascia supporre che di estate l’anno prossimo se ne parlerà solo per la temperatura. Sarà, ma sono molto pessimista in queste cose. Ultima cosa da fare sarà quella di prendere un treno, vedere per l’ultima volta l’Isca, selezionare La Mer di Debussy e ricordare le parole di mia nonna: E’ sempre colpa dell’umidità.

Una Risposta to “Furu ike ya kawazu tobikomu mizu no oto”

  1. darkfender said

    le copertine te le ha cancellate perchè nonle avevi precedentemente caricate…vai sul forum di ubuntu e guarda… comunque del fato dell’estate avrei a che ridire su quello che scrivi..certamente non è stata certamente la migliore da quando stiamo assieme tutti quanti… ma sicuramente non per colpa tua o mia… alla fine noi ci siamo divertiti lo stesso… brutto capo delle armate rosse di merda…cazzo abbiamo suonato assieme per la prima volta non è cosa da niente…in bocca al lupo per l’unipi…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: