Minima Immoralia #46

1 novembre 2008

La costante sensazione di non fare nulla di nuovo in questo mondo suscita in me una sensazione simile a quella dei pipistrelli appesi in senso contrario sui rami. Non si vive, si esiste. Continuiamo a camminare su binari posti prima delle nostre nascite. Poi penso un po’ come Spinoza fece per sputtanare lo stoicismo greco (e per sputtanarsi, come dicono alcuni maligni): Se camminiamo su una via già tracciata, tanto vale scegliere come proseguire, sapendo che agiremo al meglio, in quanto ogni uomo è manifestazione dell’Universo.

Una Risposta to “Minima Immoralia #46”

  1. il matto said

    Puoi pure provare a inventarla, una strada.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: