Minima Immoralia #117

6 gennaio 2009

Manco a dirlo, dopo le mie lamentele presenti nel post precedente a questo, il mio cervello ha ben pensato di formulare un sogno ad hoc per frenare la mia delusione. Sembrava una di quelle romance americane tanto anni ’50: io italiano che non capisce una sega di quello che dicono gli inglesi, lei bellissima ragazza australiana che torna dalla nonna per le vacanze natalizie. Bel sogno direte voi, io oramai ci ho fatto l’abitudine a questi filmetti da blockbuster neurologico.

P.S.: La ragazza si chiamava Meredith (o Meg non ricordo bene) e parlava perfettamente italiano.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: