Minima Immoralia #139

30 gennaio 2009

Sto rileggendo Waiting For Godot. Non è una bella storia, anzi per certi tratti fa veramente cagare, specialmente quando incontrano nel primo atto Lucky e Pozzo: ma vedi tu un po’ se questi due coglioni di Didi e Gogo non sanno manco perché aspettano quel celebroleso di Godot, che è talmente sociopatico da mandare un ragazzetto a dire ai due mongoloidi che non verrà oggi, ma domani. E via di nuovo con le assurdità fatte il giorno prima: pensare di impiccarsi perché lo fa venire duro, gridare a Pozzo che tenere legato per il collo un altro essere umano è ignobile, aspettare Godot, ascoltare il ragazzino e decidere di andarsene stando seduti. E’ un’opera teatrale di merda Waiting For Godot: non riesco nemmeno a immaginare quanto possa averci messo a scrivere una roba simile. Però ha delle trovate geniali durante i dialoghi tra Vladimir ed Estragon, e per questo si merita come minimo un posto nelle pietre miliari della letteratura del Novecento. Ecco gli uomini! Se la prendono con la scarpa quando la colpa è del piede. Pensate che mi son messo pure a sottolineare ste frasi, che non hanno un minimo di logica sia fuori che dentro il contesto dell’opera. Ma non è una cosa grandiosa?

Dopo questo, mi rimetto a leggere On The Road, e spero tanto che la mia mente poco incline alla rigidità mentale non si metta a svolazzare libera su Wolksvagen semidistrutte e autostrade a 11 corsie.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: