Minima Immoralia #150

8 febbraio 2009

Dialoghi alti, altissimi, che sfiorano l’etere…

Esso: Oh, ti devo raccontare una storia troppo assurda…
Egli (senza il minimo interesse): Cioè?
Esso: Un amico mio stava aspettando l’autobus e alla fermata vicino a lui ci stava un tizio vestito tutto elegante, con giacca e cravatta e una valigetta in mano. Il mio amico che è un impiccione di merda inizia a scambiare quattro parole con questo tizio, e dato che l’autobus non si decideva ad arrivare gli chiede cosa ci fosse nella valigetta. Indovina cosa gli risponde il tizio?
Egli (preso da un minimo interesse): Cosa?
Esso: “Sucami a minchia ca tu dicu”.
Egli (preso da un medio-basso interesse):
Esso: Praticamente dopo con il mio amico si sono picchiati e lui gli ha fregato la valigetta, è tornato a casa di corsa e l’ha aperta un po’ e ha visto cosa c’era dentro…
Egli (preso da uno straordinario interesse): Strumenti sadomaso?
Esso: Sucami a minchia ca tu dicu (risata folle)

Advertisements

2 Risposte to “Minima Immoralia #150”

  1. il matto said

    Molto elegante il signore. Ma è una barzelletta?

  2. Quaest-io said

    Per fortuna si.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: