Minima Immoralia #158

26 febbraio 2009

Ogni giorno in televisione aprono dibattiti sulla crisi come fosse il conciliabolo definitivo sul tema. Mettiamo i puntini sulle i così in seguito possiamo trovare una soluzione. Citazione nata dall’aria fritta che sembra risvegliare i motivi più nobili di politici, economisti, opinionisti e vallette. Ecco a cosa si è ridotto il dialogo: un assolutizzare di postulati; chi ha le fauci più grandi potrà esporre meglio i suoi. E poi ti ritrovi a sentire sempre quella frase ricca di nobiltà e nonsense che farebbe invidia alle poesie di fine Seicento. Paradossalmente riesco a cogliere la logica del nonsense, ma non sono capace di decifrare il significato delle parole dei personaggi televisi quando si parla di un tema serio. Non colgo mai il nesso tra, ad esempio, la crisi economica e l’informazione dilaniata dai loschi figuri capitanati da un governo fascista/comunista/teocratico/mafioso (a seconda dei tempi). Persino oggi leggevo una locandina: No al nucleare, Sì alle energie rinnovabili e poi in caratteri più piccoli per un’Italia rossa e proletaria. Premesso che sono uno di quei tipi che vedendo il Karl Marx storpiato dalla RAI per far pagare il canone mi vien da vomitare per lo scempio compiuto. L’idea di fondo non è male d’altronde: diamo al proletario l’energia eolica e ai borghesi industriali lasciamoli sguazzare nelle scorie e nei tumori.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: