Minima Immoralia #172

27 marzo 2009

Dei mie cinque anni di scuola media superiore fatti in un liceo scientifico ricorderò tre lezioni in particolare

Lezione di inglese al secondo anno: Ruffolo, ia ara M—–a, si pronuncia “money” non “money”.*
Lezione di italiano al terzo anno: Non vedo perché dovreste scandalizzarvi. Tette, culo, cesso, puttana, zoccola, cazzo: son tutte parole del vocabolario italiano.
Lezione di filosofia al quarto anno: Il modo in cui una persona usa dei determinati vocaboli indica il suo livello di sensibilità.

Quando si dice dimostrazione di un teorema per induzione!

*Per capire meglio: il primo “money” andrebbe letto nella sua pronuncia esatta, ovvero una specie di “mani” con la i un po’ prolungata, il secondo invece leggetelo com’è scritto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: