Pollice Verde

15 novembre 2009

Quando conosci una ragazza stupenda come una rosa, la sua bellezza ti stordisce come se il vaso che la contiene ti arrivasse in testa da un’altezza non definibile (qualche volta ci scappa pure il morto, ma questi sono dettagli). Ti accorgi solo dopo aver testato per anni la resistenza del tuo cranio, e dopo tanti punti di sutura, che il pollice verde non è il tuo forte.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: